Reading:
Google Business Profile per concessionarie | Come gestire le schede Automotive sfruttando gli strumenti Google
Image

Google Business Profile per concessionarie | Come gestire le schede Automotive sfruttando gli strumenti Google

3 Marzo 2022

Google Business Profile aiuta le concessionarie a ottimizzare le proprie schede in molti casi utili al settore Automotive per ottenere le corretta visibilità sul motore di ricerca e migliorare le proprie strategie di Local Marketing. Per esempio se, presso lo stesso indirizzo, la tua concessionaria offre servizi diversi, come la vendita, i servizi e i ricambi, puoi attivare l’apposita “funzione Reparti” dedicata all’Automotive. Oppure, se la tua concessionaria vende auto nuove di marchi diversi, puoi creare più schede Google My Business e associarle alla stessa concessionaria. Scopriamo come fare in questo articolo approfondito.

Reparti per concessionarie: come gestirli con le schede Google Business Profile?

Le concessionarie e i rivenditori di veicoli nuovi e usati possono creare più schede del Profilo dell’attività su Google per indicare la presenza nello stesso indirizzo di più reparti. La differenza di ciascuna attività verrà segnalata a Google attraverso la categoria indicata in fase di creazione o modifica della scheda Google Business Profile.

Google permette di sfruttare alcune categorie predefinite per identificare correttamente ciascuna scheda Google Business Profile. Ecco alcuni esempi:

  • “Concessionario auto” per le vendite
  • “Servizio auto” per la manutenzione
  • “Negozio di ricambi per automobili” per i ricambi
  • “Negozio di pneumatici” per il ricambio gomme
  • Altre diciture sono selezionabili dal menu di Google My Business

Per associare correttamente un nuovo reparto alla tua concessionaria utilizza il nome della tua attività insieme a quello del reparto associato alla tua nuova scheda Google My Business.

Facciamo l’esempio della concessionaria fittizia TrueCar di Vicenza, che vende veicoli, ma possiede anche un reparto officina e un reparto per la vendita di accessori. In questo caso, potresti creare tre schede su Google Business Profile nominandole in questo modo:

  • TrueCar Concessionaria Vicenza
  • TrueCar Officina Vicenza
  • TrueCar Accessori Auto Vicenza

Una volta verificate le nuove schede Google Business Profile, dovrai contattare l’assistenza Google a questo indirizzo per far etichettare ciascun reparto come interno alla tua concessionaria. Una volta terminata questa procedura, sul motore di ricerca compariranno tutti i tuoi reparti, come riportato in questa foto.

Google My Business per concessionarie esempio di reparto
Esempio di scheda Google My Business per concessionarie con reparti differenti.

Come segnalare correttamente gli orari differenti dei reparti di una concessionaria?

Ogni reparto può avere orari differenti da quelli della scheda principale della concessionaria. Per esempio, l’officina può aprire alle 7:30, mentre lo showroom può aprire alle ore 9:00. In questo caso è consigliabile creare schede Google dedicate a ogni reparto, seguendo le istruzioni sopra riportate. Quando l’assistenza Google provvederà a collegare le varie schede gli utenti potranno visualizzare correttamente gli orari senza sovrapposizioni.

Concessionarie multimarca: come associare i profili Google?

Le concessionarie multimarca di auto nuove possono avere più schede associate alla stessa sede geolocalizzata su Google, ognuna dedicata a un marchio auto diverso.

Riprendiamo il nostro esempio della concessionaria fittizia TrueCar Vicenza, che vende i marchi BMW e Mini, possiede anche un reparto officina, un reparto per la vendita di accessori, oltre al punto vendita con i due showroom. In questo caso, TrueCar può creare quattro schede su Google Business Profile:

  • TrueCar Concessionaria BMW Vicenza
  • TrueCar Concessionaria MINI Vicenza
  • TrueCar Officina BMW Vicenza
  • TrueCar Officina MINI Vicenza

Concessionarie multi sede: come associare le schede Google Business Profile di tutto il gruppo?

Inoltre, un concessionario multi sede può associare le concessionarie di sedi diverse alla scheda Google Business Profile del gruppo principale, per esempio:

  • TrueCar Group Vicenza
  • TrueCar Concessionaria BMW Vicenza
  • TrueCar Concessionaria MINI Padova

Inoltre, per ciascuna scheda è possibile impostare il brand principale della sede, per esempio “Concessionario Bmw”.

Google My Business per concessionarie multi sede
Esempio di scheda Google My Business per concessionarie multi sede associate.

Cosa possono fare le concessionarie di auto usate su Google Business Profile?

Le concessionarie di auto usate possono avere una scheda Google Business Profile, ma non possono personalizzare le schede per brand Automotive, poiché le auto usate in vendita possono cambiare di frequente e non sono conformi alla policy di Google.

I vantaggi per le case madri Automotive di Google Business Profile

I vantaggi per le case madri Automotive sono evidenti in termini di organizzazione della rete vendita. Infatti, possono creare delle linee guida per la gestione della scheda Google Business Profile da parte delle loro concessionarie. Per esempio, possono:

  • identificare la policy per la gestione degli accessi, identificando il proprietario principale e gli altri utenti con accesso “proprietario” o “gestore”
  • coordinare le schede dei reparti con una dicitura condivisa
  • identificare quali promozioni devono essere pubblicate come post
  • predisporre uno schema di reportistica per l’invio periodico dell’analisi delle visite in negozio e del rating dei feedback
  • condividere politiche di Crisis Management, in per particolare la gestione dei feedback negativi
  • coordinare una policy per le foto e i video caricati dalle concessionarie e dagli utenti su Google My Business

Gestire l’aggiornamento della scheda Google Business Profile: informazioni, offerte e news

Avendo il rapporto più stretto con il proprio territorio e con i clienti, la concessionaria è la più indicata ad aggiornare i dati delle schede Google Business Profile, come gli orari stagionali, i servizi offerti, ma anche la pubblicazione costante delle offerte e delle novità. Tramite l’apposita sezione post è possibile condividere promozioni, novità, eventi che compariranno sulla rete di ricerca Google.

Una delle informazioni principali della scheda Google Business Profile è la descrizione dell’attività. Come compilarla? Ecco le informazioni che non puoi trascurare:

  • Descrivi la tipologia di veicoli che offri (es. auto nuove del marchio BMW e Mini)
  • Aggiungi i servizi aggiuntivi che garantisci ai tuoi clienti (es. officina, ricambi di serie, cambio gomme)
  • Specifica cosa ti contraddistingue rispetto ai tuoi competitor (es. team gentile e sempre disponibile)
  • La tua storia e le tue passioni (es. da più di cinquant’anni al fianco degli appassionati di auto d’epoca)

Quali sono le informazioni da non inserire nella descrizione della scheda Google My Business?

  • È buona pratica non inserire indirizzi url o codici html
  • Non superare il limite di 750 caratteri

Facciamo un esempio per TrueCar Vicenza BMW e Mini: “Siamo una concessionaria ufficiale BMW e Mini situata a pochi passi dal centro della città di Vicenza. Siamo orgogliosi che i nostri clienti si affidino a noi come punto di riferimento per la scelta del proprio veicolo e per la sua manutenzione. Farti guidare la macchina dei tuoi sogni e accompagnarti nelle tue avventure fuori porta e durante i tuoi viaggi quotidiani è la nostra missione. Il nostro team è sempre a disposizione per consigliarti il veicolo più adatto alle tue esigenze. Curiamo i dettagli di tutto quello che facciamo: dall’acquisto alla consegna, dal service alle garanzie post-acquisto. Vieni a fare un test drive, ti aspettiamo!”

Google My Business per concessionarie come gestire le schede Automotive sfruttando gli strumenti Google 1.jpg
Esempio di scheda Google My Business per concessionarie con promozioni e news aggiornate.

Brand Reputation: come rispondere alle recensioni degli utenti

Ogni recensione di un utente deve avere una risposta:

  • i feedback positivi devono essere seguiti da una risposta che ringrazia e, potenzialmente, aggiunge informazioni utili per gli utenti che leggeranno in futuro la tua risposta
  • i feedback negativi devono essere gestiti attraverso una coerente policy di Crisis Management

Quando rispondi alle recensioni dei clienti online, tieni presente che le conversazioni rimangono tracciate anche per i futuri lettori. Spesso andiamo a informarci in queste poche righe per farci un’idea di quello che i clienti pensano del servizio che stiamo cercando. Pertanto, abbiamo selezionati alcune buone pratiche per il controllo della tua Brand Reputation:

  • Utilizza sempre un tono gentile e cura la forma grammaticale delle tue risposte, che dovranno essere pertinenti e conformi alle norme di Google
  • Focalizzati sulle informazioni che potranno essere utili ai lettori, anche quando rispondi a un commento negativo
  • Rispondi alle recensioni positive indicando delle novità o degli approfondimenti sul servizio offerto, in modo che gli altri lettori abbiamo un riferimento preciso della tua attività
  • Evita di utilizzare delle formule commerciali, in questa sezione non sono graditi contenuti pubblicitari
  • Sfrutta le lamentele per migliorare il servizio, proponi ai delusi di contattarti via e-mail o telefono per risolvere le questioni più spinose
  • Riconosci gli errori, ma evita di assumere la responsabilità di azioni fuori dal tuo controllo. Sfrutta la riposta per dimostrarti interessato ad approfondire e spiegare cosa puoi fare per risolvere la situazione
  • Sfrutta il tempismo e rispondi nel più breve tempo possibile alle recensioni

L’integrazione del catalogo veicoli su Google Shopping e Google Business Profile

Google ha già rilasciato la possibilità di integrare il catalogo veicoli per i dealer in territorio USA. Le nuove funzionalità per Google Shopping dedicate all’Automotive aiutano a perfezionare le inserzioni degli annunci veicoli sul motore di ricerca.

Attualmente è già possibile sfruttare l’integrazione di Google Merchant con le inserzioni remarketing di Google Ads, ma presto arriveranno gli aggiornamenti già rilasciati per il mercato americano e si aggiungerà una nuova sezione veicoli anche alle schede Google My Business.

Leggi anche l’articolo dedicato all’aggiornamento di Google Analytics 4!

Scopri GestionaleAds: Digital Marketing Automotive potente, preciso, efficace
Digital Marketing Automotive potente, preciso, efficace

Ti è piaciuto il nostro articolo e vuoi ricevere l’aiuto dei nostri esperti in Digital Marketing Automotive per gestire le tue schede Google Business Profile? Contatta il team di GestionaleAuto.com!


Related Stories

Promuovere annunci auto su Facebook
15 Giugno 2020

Promuovere annunci auto su Facebook

Oggi quando acquisti una nuova auto cominci a informarti su Google, ma i tuoi interessi vengono influenzati dagli annunci auto su Facebook e Instagram.

Digital Marketing Automotive: tre casi di successo
8 Febbraio 2021

Digital Marketing Automotive: tre casi di successo

Il Digital Marketing Automotive è essenziale per vendere veicoli online. Come riuscire a distinguersi nella folla? Abbiamo selezionato tre casi di successo da cui imparare.

Vendere veicoli con Facebook e Google | Quattro consigli per inserzionisti Automotive
5 Marzo 2021

Vendere veicoli con Facebook e Google | Quattro consigli per inserzionisti Automotive

Oggi le concessionarie e i rivenditori di veicoli hanno molte possibilità per promuovere i propri annunci sul web. Imparare a vendere veicoli con Facebook e Google è necessario per non perdere nuove opportunità. Abbiamo scritto una breve guida per cominciare.

Arrow-up